Moratti: "Che colpo Zarate Inter, ora divertiamoci"

Andare in basso

Moratti: "Che colpo Zarate Inter, ora divertiamoci"

Messaggio Da Ferdinand il Gio Set 01, 2011 6:56 am

Moratti: "Che colpo Zarate
Inter, ora divertiamoci"



Prestito pagato 2,7 milioni, riscatto a 15. Il presidente: "Ha le caratteristiche giuste per Gasperini, adesso ha tutto in mano l'allenatore, abbiamo fatto un mercato interessante. Sneijder? E' stata una precisa volontà tenerlo: un giocatore di gran classe che si è comportato molto bene". Dal Cda: ok a Lucas nel 2012





Ancora un colpo. E l'ultima possibilità del mercato dell'Inter si chiama Mauro Zarate. Poco prima delle 16 si è arenata la trattativa per Rodrigo Palacio (troppa la distanza tra Inter e Genoa), e il club nerazzurro ha chiuso l'affare-lampo con la Lazio: Zarate arriva con un prestito pagato 2,7 milioni, e un riscatto già fissato a 15 milioni.

zarate — Il club nerazzurro ha virato nel cuore della mattina su Mauro Zarate: la prima offerta di Branca è stata di 2 milioni per il prestito alla Lazio. Nel primo pomeriggio l'Inter ha poi alzato l'offerta, arrivando fino a 2,7 milioni (con diritto di riscatto fissato a 15 milioni) e ha ottenuto l'ok da parte della Lazio. Affare fatto.

il contratto di zarate — Un peso rilevante per convincere Zarate ad accettare l'Inter sono stati i premi e i bonus inseriti nel contratto dell'argentino. L'Inter, infatti, ha inserito una clausola che prevede un premio al decimo assist realizzato da Zarate, e il presidente Massimo Moratti ha poi assicurato un premio personale al suo quindicesimo gol.

zarate a milano — Mauro Zarate è sbarcato a Milano intorno alle 17.20. L'attaccante argentino si è subito diretto verso gli uffici del vicepresidente dell'Inter, Rinaldo Ghelfi, dove è arrivato alle 17.35 per firmare il nuovo contratto con il club nerazzurro. Alle 18.08 è uscito dall'ufficio di Ghelfi, ed ha dichiarato ai giornalisti di Gazzetta.it: "Sono molto felice di essere, è stata una trattativa molto dura. L'Inter era la mia prima scelta, voglio allenarmi bene e fare bene. Non ho nessun messaggio per Lotito e Reja. All'Inter ci sono tanti argentini, è bello che sia così, parlerò presto con loro". La firma c'è: Zarate è un nuovo attaccante dell'Inter.

il commento di moratti — Il genoano Rodrigo Palacio sembrava più vicino nella notte, poi la virata verso Zarate. E Moratti alla fine commenta: "L'argentino della Lazio era la nostra prima scelta. E valutando anche la formula del prestito, credo che abbiamo fatto una grande operazione, al di là del valore del giocatore, che ha quelle caratteristiche che si sposano con le idee tattiche del nostro allenatore. Credo che abbiamo fatto un buon mercato, molto interessante, e ora è tutto nelle mani dell'allenatore. Possiamo giocare in maniera brillante. L'Inter riparte con grandi ambizioni. Sneijder? E' stata una precisa volontà tenerlo: un giocatore di gran classe che si è comportato molto bene".

lucas — L'Inter guarda avanti. Ieri si è riunito il Consiglio di amministrazione ordinario dal quale Moratti è uscito alle 21.07 dicendo: "Il mercato in entrata può anche essere finito qui, e su Palacio non ci sono novità". I massimi esponenti dell'Inter hanno parlato di bilancio, dell'attualità stretta, ma anche di ciò che potrà essere nel gennaio prossimo, ovvero alla riapertura del mercato-2012. Sì, perché il probabile nome del futuro interista è proprio quello di Lucas Rodrigues Moura da Silva, Lucas per tutti, classe '92 del San Paolo che nasce centrocampista ma che sa fare di tutto, l'ala e l'incursore interno, la mezzala e la mezzapunta. Ha una clausola di 80 milioni, ma a 20 milioni il San Paolo lo può mollare.

forlan — "Certamente sarei pronto a sacrificarmi come Eto'o". Così Diego Forlan a Inter Channel. Poi ha aggiunto: "Voglio giocare dove l'allenatore mi dirà. In Nazionale non gioco prima punta, perché ci sono Suarez e Cavani, così io agisco un pò da trequartista. Ma, ripeto, a me piace giocare dove vuole il mio allenatore". Svela: "Parlo un po' d'italiano: l'ho studiato da piccolo e, anche se ora l'ho un pò dimenticato, spero di recuperarlo quanto prima". Ha chiuso: "E' un momento importante per me, sono maturo e ho la giusta esperienza. Essere qui, ora, è ancora più bello. Sono arrivato in una grande squadra e conoscere un pò d'italiano rende tutto più facile perché ti permette di entrare subito nell'ambiente, facilita la conoscenza degli italiani e per me è più comodo. Sono contento qui, è bella Milano e ancora più bello è il popolo interista".

sneijder — "Ik blijf bij Inter", "Resto all'Inter". Lo dice Wes, ma occhio comunque, perché parliamo di un giocatore che due anni fa passò dal Real Madrid all'Inter nel silenzio quasi totale e soprattutto nell'ultimo giorno di mercato. Premesso questo - premessa doverosa perché non si sa mai -, ecco la penultima puntata su Wesley Sneijder direttamente dal ritiro dell'Olanda. Wes sta bene, si è allenato e giocherà. E quando giocherà, dice, sarà un interista. "Quando scenderò in campo contro il San Marino sarò ancora un giocatore dell'Inter": parola di Wes.

Gasport
http://www.gazzetta.it/Calciomercato/31-08-2011/inter-ora-palacio-802680784956.shtml

Ferdinand

Messaggi : 57
Punti : 174
Reputazione : 73
Data d'iscrizione : 30.08.11

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum