Disastri aerei, colpa del pilota automatico Due incidenti su tre causati dal sistema di autopilotaggio

Andare in basso

Disastri aerei, colpa del pilota automatico Due incidenti su tre causati dal sistema di autopilotaggio

Messaggio Da Leonid Reznov il Gio Set 01, 2011 3:30 pm

Disastri aerei, colpa del pilota automatico
Due incidenti su tre causati dal sistema di autopilotaggio


La cabina di pilotaggio di un aereo di ultimo tipo
MILANO - La prossima volta che salite in aereo più che al pasto che
vi serviranno o al film che vi faranno vedere, sarà meglio che vi
assicuriate che il pilota sappia fare il suo lavoro. Ovvero, pilotare
quel gigante dei cieli. Un compito che a quanto pare ormai pochi
comandanti sarebbero in grado di fare davvero, vista la loro totale
fiducia nei computer di bordo. A tracciare questo assai poco
rassicurante quadro è stato uno studio del comitato esecutivo
dell’americana Federal Aviation Administration,
che ha evidenziato come i piloti tendano oggi ad affidarsi troppo ai
sistemi automatici (una pratica incoraggiata anche dalle compagnie aeree
che addirittura spesso proibiscono ai comandanti di spegnere il sistema
di autopilotaggio) con il risultato di ridurre sensibilmente le loro
capacità di volo manuale.
I DATI - Qualche dato per meglio rendere l’idea: analizzando 46
incidenti e disastri aerei, 734 segnalazioni volontarie da parte dei
piloti e 9mila voli in cui un funzionario della Faa aveva spento i
dispositivi automatici per vedere il pilota in azione, si è così
scoperto che in oltre il 60% degli incidenti e nel 30% dei disastri
aerei i piloti avevano avuto problemi con il volo manuale o avevano
fatto degli errori con il controllo automatico. Fra questi ultimi, i più
comuni erano non riuscire a capire che il pilota automatico o la
valvola a farfalla che controlla l’alimentazione del motore erano
disinseriti; le manovre da eseguire per recuperare uno stallo in volo o
come monitorare e mantenere costante la velocità. «Con questo nuovo modo
di pilotare stiamo assistendo ad un nuovo genere di incidenti – ha
spiegato Rory Kay, pilota e co-presidente della Faa – e ci stiamo
dimenticando come si vola».

INCIDENTI PIU' FREQUENTI - Sempre dalla ricerca è anche emerso un
incremento dei piccoli incidenti, causati per lo più dal tempo perso
dai piloti nel tentativo di far ripartire il pilota automatico «quando
invece tutto quello che dovrebbero fare sarebbe di afferrare i comandi e
mettersi a pilotare», ha commentato Bob Coffman, altro membro del
comitato esecutivo. Logico che le reazioni non si siano fatte attendere,
una per tutte quella di Paul Railsback, direttore operativo dell’Air Transport Association () che rappresenta tutte le compagnie aeree americane, che, come si legge sul Daily Telegraph
ha invitato le compagnie a destinare un tempo ragionevole
nell’addestramento dei piloti al volo manuale, «affinché non si affidino
completamente ai sistemi automatizzati».

Simona Marchetti
http://www.corriere.it/cronache/11_settembre_01/marchetti-disastri-aerei_570cf0dc-d477-11e0-b70d-4333dfe15096.shtml
avatar
Leonid Reznov
Admin

Messaggi : 107
Punti : 323
Reputazione : 22
Data d'iscrizione : 27.08.11
Località : Italy

Visualizza il profilo dell'utente http://navigandonelweb.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum